Benvenuti nel Blog del Biologico in Italia.
Se ti interessi o ti occupi di Bio e vuoi contribuire allo sviluppo di questo progetto, contattaci!


Io semino BioNella campagna 2013 sono stati poco meno di 7.500 gli ettari destinati alla moltiplicazione di sementi con metodo biologico, per le specie soggette a certificazione obbligatoria, appena il 3,9% della superficie nazionale (quasi 193.000 ettari nel complesso).
In cinque anni le superfici destinate alla produzione di sementi biologiche sono quindi diminuite del 30%, visto che nel 2009 erano 10.600 ettari, il 5,3% del totale. Lo rivelano le statistiche pubblicate di recente dal Cra-Scs, l’organo di certificazione ufficiale delle sementi.
“I dati del Cra-Scs sulla contrazione della produzione di sementi biologiche confermano che lo strumento della deroga, soprattutto se gestito con scarso rigore, allontana le aziende sementiere (altro…)

[del.icio.us] [Digg] [Facebook] [Email]
0 commenti | scrivi un commento




VendemmiaCome sarà la vendemmia 2014? E’ prematuro per dirlo. Quello che si può ipotizzare, vista la grande piovosità che ha caratterizzato tutto l’anno, fino ad oggi, è che questa raccolta potrebbe segnare una linea di demarcazione tra dove si può percorrere una strada biodinamica o biologica, e dove no.
Ne è convinto il professo Luigi Moio, Ordinario di Enologia all’Università Federico II di Napoli, e produttore, con la cantina Quintodecimo, in Irpinia. “È da gennaio che (altro…)

[del.icio.us] [Digg] [Facebook] [Email]
0 commenti | scrivi un commento




Fertlizzanti naturaliIl biologico, il settore che ha fatto della sostenibilità e dell’impatto zero la sua vocazione, rischia di diventare, suo malgrado, un punto debole della sicurezza alimentare italiana.
Finti fertilizzanti biologici acquistabili all’estero, infatti, conterrebbero sostanze i cui effetti non sono ancora chiari e verrebbero usati anche in Italia grazie a regole poco efficaci sulle autorizzazioni nel settore dei mezzi tecnici Bio.
C’è, dunque, una falla nell’agricoltura biologica italiana. O meglio, nelle leggi che regolano il commercio dei fertilizzanti per l’agricoltura Bio. Un bug – direbbero gli esperti informatici – che produttori di mezzi tecnici sfrutterebbero a proprio vantaggio, come dei bravi hacker, per far rientrare (altro…)

[del.icio.us] [Digg] [Facebook] [Email]
0 commenti | scrivi un commento




L’offerta alimentare biologica continua a rafforzarsi in tutto il mondo. Negli Stati Uniti, per esempio, il gigante Green Polka dot boxdell’e-commerce Amazon si è associato con The GreenPolkaDot Box per referenziare i suoi prodotti alimentari freschi e surgelati.
La forza della società fondata da Rod A. Smith – che lo scorso anno ha fatturato circa 485mila dollari – è di consegnare i suoi prodotti in uno o due giorni nelle aree geografiche dove l’offerta di prodotti Bio non è ancora presente. Infatti, il The GreenPolkaDot Box propone unicamente prodotti Bio e Ogm free, categorie che stanno crescendo molto negli Usa sul fronte dei consumi.
Per una cifra pari a 50 dollari l’anno, (altro…)

[del.icio.us] [Digg] [Facebook] [Email]
0 commenti | scrivi un commento




Ultimo minuto BioSono buoni, biologici, a chilometri zero e costano pochissimo. L’unico difetto è che vanno consumati in fretta, perché i prodotti alimentari di “Ultimo minuto Bio”, come suggerisce il nome, scadono a breve termine.
Il negozio ha aperto alla Guizza, popolato quartiere di Padova, e tra gli scaffali si trova di tutto: prodotti freschi (altro…)

[del.icio.us] [Digg] [Facebook] [Email]
0 commenti | scrivi un commento




ToscanaToscana terra di produzioni biologiche, e dove ci sono i Biodistretti addirittura un campo su tre è Bio. Se il 12% del territorio toscano è, infatti, ad agricoltura biologica (il 9% è la media nazionale), ci sono aree che fanno del biologico un vero e proprio modello agricolo e motore di sviluppo sostenibile, come nel caso dei Biodistretti di Gaiole in Chianti, di San Gimignano e di Greve in Chianti, dove il 33% della superficie agricola è Bio, considerando vigneti 28%; oliveti 31%; seminativi 47%. (altro…)

[del.icio.us] [Digg] [Facebook] [Email]
0 commenti | scrivi un commento




Carlo AgostoniNutrizione, uomo e Terra sono stati tra gli argomenti di “Il ciclo della vita: la nutrizione nei mille giorni dello sviluppo”, convegno organizzato a Milano dalla Società Umanitaria.
Tra i relatori, una serie di medici dell’eccellenza italiana. Come Carlo Agostoni (nella foto), professore di Pediatria del Dipartimento di scienze cliniche e di comunità dell’Università degli Studi di Milano.
Tra gli interrogativi presi in considerazione da Agostoni il problema del 2050, quando la popolazione toccherà i 9 miliardi di persone e sarà necessario nutrirle tutte. Per lo studioso è necessario partire dall’assunto di “dare da mangiare a tutti, in modo sano e sostenibile”. Tra i metodi suggeriti, (altro…)

[del.icio.us] [Digg] [Facebook] [Email]
0 commenti | scrivi un commento




Spesa greenIn controtendenza agli acquisti alimentari che sono crollati ai minimi da 33 anni con la crisi, vola la spesa “green” che raggiunge un fatturato record di quasi 20 miliardi di euro nel 2013, in aumento del 65% sul 2007, con sempre più italiani che mettono nel carrello prodotti locali a chilometri zero, cibi biologici, alimenti sfusi senza imballaggi da smaltire in discarica o specialità a denominazione di origine che conservano la biodiversità sul territorio nazionale.
Svolta green anche tra i giovani: più di due su tre (68%) “sognano” di lavorare in campagna partecipando alla vendemmia e alla raccolta della frutta, e anche negli istituti agrari si registra un aumento record del 12% nel 2015, (altro…)

[del.icio.us] [Digg] [Facebook] [Email]
0 commenti | scrivi un commento




Distributore automatico verdura BioFino a ieri se qualcuno pensava di comprare biologico e locale aveva una scelta pressoché obbligata: i farmers market. Fino a ieri. Adesso in Francia non è più così. E il fenomeno potrebbe allargarsi ad altri Paesi.
Siamo in una nuova era, quella dei distributori automatici di frutta e verdura fresca a km 0. E non stiamo parlando di esperimenti pioneristici. (altro…)

[del.icio.us] [Digg] [Facebook] [Email]
0 commenti | scrivi un commento




BiologicoUna dieta fatta esclusivamente di cibi biologici potrebbe diminuire il livello di residui di pesticidi nell’organismo fino al 90%. Lo suggerisce un piccolo studio preliminare della Rmit University di Melbourne pubblicato dalla rivista Environmental Research.
I ricercatori hanno selezionato 13 persone facendo loro assumere per una settimana una dieta con l’83% del cibo “biologico certificato”, e il resto “probabilmente” biologico. (altro…)

[del.icio.us] [Digg] [Facebook] [Email]
0 commenti | scrivi un commento