Ecco i 20 alimenti più amici dell’ambiente: in testa lenticchie, pomodori e latte

Sui regimi alimentari e sulle diete si parla e si scrive oltremisura.

Con i ristoranti di mezzo mondo che impazziscono a seguire (e a lanciare) le tendenze con menù sempre aggiornati. L’ultima è la dieta low carb. Attenzione, però, carb non sta per carboidrati, ma indica l’anidride carbonica (CO2) emessa per produrre le varie ricette. Insomma, è una proposta green.
E’ stata rilanciata dal quotidiano britannico The Guardian, il quale recentemente ha riunito in un articolo le proposte ecofriendly di diversi ristoranti green sparsi in giro per il globo.
Life cycle assessment rendono possibile il calcolo delle emissioni di CO2 richiesto per produrre i diversi alimenti, facilitando il paragone. Ma lo stesso giornale britannico ha ricordato che non è sempre facile passare da questo calcolo ad abitudini alimentari realmente amiche del Pianeta. Quando si passa dal semplice alimento a preparazioni articolate, bisogna tenere conto anche del processo richiesto dalla cottura.
Quindi non si tratta solo di utilizzare alimenti al top o biologici. È importante considerare, per esempio, quanti chilometri sono stati percorsi per trasportare le materie prime fino al ristorante, come insegna la filosofia del km 0. E quali mezzi sono stati impiegati, visto che l’aereo è tra veicoli i più energivori.
Comunque, in fatto di impronta ambientale basata sulle emissioni di gas serra in fase di produzione, l’Environmental Working Group, un’organizzazione non-profit di ricerca, ha stilato la classifica dei 20 alimenti più ecofriendly, secondo i calcoli di CleanMetrics.
Ecco, a titolo di curiosità, la classifica di EWG.

Lenticchie
Pomodori
Latte
Fagioli
Tofu
Broccoli
Yogurt
Noci
Burro d’arachidi
Riso
Patate
Uova
Tonno
Pollo
Tacchino
Salmone
Maiale
Formaggio
Manzo
Agnello

 

Related

JOIN THE DISCUSSION